Chi siamo

Le ACLI (Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani), fondate nel 1944 dal sindacalista cattolico Achille Grandi, sono un’associazione di laici cristiani al servizio dei lavoratori e della società.
Promuove il lavoro ed i lavoratori, educa ed incoraggia alla cittadinanza attiva, difende aiuta e sostiene i citadini, in particolare coloro che si trovano in uno stato di emarginazione o a rischio di esclusione sociale.
Attraverso una capillare rete di circoli, servizi, imprese, progetti, contribuiscono a tessere i legami della comunità, favorendo forme di partecipazione e di democrazia, attraverso l’analisi e lo studio, l’azione educativa e sociale, il sostegno alla persona, l’attenzione alla dimensione spirituale dentro la Storia. In questa direzione, le ACLI operano, quindi, all’interno della società per aiutarla a mantenersi attenta e sensibile ai bisogni delle persone, impegnandosi nella costruzione di una cultura politica democratica e riformista, in cui sia davvero rilevante la funzione del cattolicesimo democratico e sociale.

Tra i principali settori di intervento delle Acli:

la tutela e la promozione dei diritti sociali e l’educazione alla cittadinanza attiva;
l’assistenza previdenziale (Patronato) e fiscale (Caf);
la difesa dell’ambiente (Anni Verdi) e del consumatore (Lega consumatori Acli);
il sostegno agli agricoltori (Acli Terra);
la formazione professionale (Enaip),
la creazione e promozione di cooperative e, più in generale, di lavoro associato (Solaris);
l’animazione culturale (Unasp) e sportiva (Us Acli);
il turismo sociale (Cta);
la promozione della donna (Coordinamento Donne), degli anziani (Fap) e della condizione giovanile (GA);
l’impegno per la pace, lo sviluppo, la solidarietà internazionale (Ipsia);
l’impegno con gli immigrati (Acli Colf e Progetto Immigrati).

L’impegno associativo e di servizio delle Acli, dalla loro costituzione (1945) ad oggi, si è andato diffondendo anche fuori dai confini nazionali. Attualmente, l’Associazione è presente in quasi 40 Paesi nel mondo, con esperienze antiche ed iniziative nuove. Dalla tradizionale e sempre viva presenza lungo le strade dell’emigrazione italiana alle numerose e ormai consolidate esperienze di gemellaggio, cooperazione e promozione sociale lungo le frontiere dell’Europa dell’ Est, nei Balcani, nelle ex repubbliche sovietiche, in Grecia. E ancora in America del Sud, in Messico e in Africa.

Le ACLI, impegnate direttamente su molti temi (pace, cooperazione internazionale, Europa, ambiente, banca etica, famiglia, sport, tutela dei consumatori, impresa sociale e terzo settore) e presenti negli stati steri in cui maggiore è stata l’emigrazione italiana, interpretano il lavoro come dimensione fondamentale dell’esperienza umana, educa e incoraggia alla cittadinanza attiva, tutela e sostiene i cittadini, con una particolare attenzione a chi si trova in condizioni di emarginazione o a rischio di esclusione sociale, accompagna le persone ad essere soggetti responsabili nella costruzione di una società migliore per tutti e ad esprimersi pienamente nella sua vita di relazione, in famiglia e nella comunità.